#recetime Per noi: ” A Lighthouse for Christmas” di Samantha Lombardi

48373493_2258535314190780_3494365557866627072_n

 

 

Natale che tutto può e tutto ci deve, dopo anni insoddisfazioni e amori perduti e per fortuna non ritrovati…noi fanciulle non ci arrendiamo e continuiamo a sognare e a decidere chi volere e chi scansare…

E a quanto pare lo fanno anche gli uomini?!

Davvero Krilli? ma dai…

Lo so, lo so siamo talmente abituate a perdonare e giustificare che a volte perdiamo di vista il fatto che anche loro per quanto abitanti di Marte…abbiano dei sentimenti…

Ma la cosa più bella è quando un’autrice riesce a farci sognare e a raccontare le sue storie, ricordandoci che le cose belle accadono se ci fermiamo un attimo…

Io ho scritto a babbo natale che non voglio uno sgamo per natale ma uno speciale e che posso aspettare fino a ferragosto…senza fretta perché o uno buono o nulla eh…

Graham invece ha ricevuto il suo dono prima di natale…forse non era neanche a caccia, o forse aveva scritto a babbo natale sei anni prima non so…sta di fatto che la felicità è un bene prezioso e se troviamo qualcuno di speciale, beh non dovremmo farcelo scappare 😉

Un irlandese ed uno spagnolo…praticamente parlano spanglish, ma non sono certo le barriere linguistiche a creare o scoppiare le coppie credo piuttosto sia altro…tipo Fer che legge nella mente fraintende  e rischiava di fare un  casino o Graham che per fare una sorpresona ha rischiato veramente grosso…uomini…e la loro voglia di strafare 😉

Date un attimo un occhiatina qui prego…

Lo soooooooo mi sono commossa pure io, che per quanto io faccia l’indifferente e faccia finta di vomitare davanti ai film di natale…la verità è che ho amato questa novella.

Io adoro quando voi autori/ autrici riuscite a trasmettermi delle emozioni, quando riuscite a farmi entrare nella testa dei protagonisti ed a farmi sentire ciò che loro sentono, vivere immaginare ciò che loro vedono e fanno. Adoro quando mi trasmettete calore e dolcezza forza e fierezza…se poi non vi mangiate manco un congiuntivo e mi mettete più lingue allora beh avete decisamente conquistato il mio cuore 😉

Per cui Miss Samantha grazie per i buoni sentimenti che le tue parole mi hanno trasmesso e per avermi regalato una favola anche quest’anno…ora se per favore li fai diventare etero e li stampi in 3D e me li impacchetti credo che entro il 25 potresti farcela…e saremmo pari 😉

A parte lo scherzo, Fer e Graham sono cosa buona giusta e ricordatevi che i bei romanzi vanno letti, perché se lo dice Krilli si legge no? #madeinitaly #pinkpride

Love

Krilli

 

 

Annunci

#recetime *Dita come farfalle* by Rebecca Quasi, Dri editore

Buon pomeriggio Krillers, se come me amate i regency, la Dri editore è la Ce cgphe stavate cercando, #Inghilterra #duca #amore #passione #londra tutte parole magiche per un mix che mi ha fatto sognare 🤗

Vi pare semplice? Beh non lo è, sapete quanti storici pallosi ci sono in giro, ricchi di dettagli inutili e privi di ironia, con storielle da 4 soldi e zero azione? Beh tanti troppi…ma grazie a Dio non è questo il nostro caso…per cui ecco per noi…

Potrei raccontarvi la storia di una fanciulla, promessa in sposa per nera convenienza, ad un uomo ricco e per fortuna anche bello e intelligente (rara combinazione) sapete com’è l’alta società…ricchezza fronzoli abiti lussuosi, zero passione e tante apparenze…

Il mio peggior incubo…meno male che sono nata del 198…e non importa…

Ciò che vi dirò invece è che questa bellissima storia vi farà sognare, perché lei è una fanciulla con i controcazzi che nn si accontenta delle apparenze e che riesce a conquistare il suo sposo, non per ricchezza e vanità ma per passione.

La storia è ben centrata, particolare, ricca di spunti e riflessioni, i dialoghi sono fitti e densi di ironia, lo stile è impeccabile e pulito, pochi fronzoli funzionali alla storia, che non fanno sentire il lettore stupido, ma bensì, consapevole, il romanzo è esilarante ed emozionante quando serve e quanto basta a rendere la lettura piacevole, scorrevole ed intrigante…

Una lettura decisamente consigliata per noi fanciulle e donne che amiamo sognare e respirare emozioni vive, vivaci e restare trasognanti nei momenti di passione😉 un libro che merita la nostra attenzione…ed un’autrice da scoprire e seguire 😚

Blog Tour: Vincenzo De Lillo

Krillers che non si dica che ospito solo fanciulle eh…

Con me Oggi Mister Vincenzo De Lillo che ci racconta del suo romanzo…ed io dei suoi protagonisti..follow me 😉

1540396107605_adobe

Sinossi libro

Sette racconti si snodano attraverso questo libro, che, con saggia ironia, descrive situazioni assurde, tragiche, comiche o imbarazzanti… Protagonisti alle prese con una quotidianità non sense, paradossi e cruda comicità. Uomini e donne di tutti i giorni, che dietro la banalità della azioni giornaliere, nascondono verità che lasceranno il lettore a bocca aperta.

Pronti per il resto?

Cose da Donna
Personaggi:
Marito-Mario
Moglie
L’altra
Mario è un marito affettuoso e innamorato.
Così ci sembra di capire.
La moglie, di cui non conosciamo il nome, è una donna incinta di sette mesi che dopo un
incubo si sveglia con l’intenzione di ammazzare il marito. Forse per gli ormoni o forse perché ha capito che il marito non è sincero.
Il finale svelerà l’arcano.
L’altra è una ragazza saggia e intelligente, giovanissima, che, dopo un incubo simile a quello della donna incinta, decide di cambiare la sua vita.

Le loro vite sono intrecciate.

2 Cose da donna
Davvero le donne ce l’hanno quel sesto senso in più, oppure sono solo secolari
leggende? È questo che ci porta a pensare il secondo racconto e i suoi protagonisti, smossi
dalla loro quotidianità solo da un sogno, un incubo a dire il vero, da cui parte tutto.
Una donna incinta in preda agli sbalzi ormonali, il marito forse più colpevole di ciò che
sembra e una giovanissima ragazza che, nonostante l’età, si dimostra saggia e previdente.
Il finale però è a sorpresa, svelando e forse confermando i dubbi iniziali:

Follia, ormoni o veggenza?

“…fidati, una donna le sente certe cose, sarà per il potere che ha di dare la vita; per i secoli in cui è stata considerata strega e bruciata come tale, per una sorta di innato sesto senso, oppure per il fatto che ha il cervello diverso dall’uomo, non lo so… diciamo che sono cose da donna.”
Cose da donna…se come me…vi siete riviste…raise yur hands…
Buona lettura a tutte noiiiiiiiiiiiiiiii
Krilli

#coverreveal By Ingrid Rivi ” Questioni di scelta”

Bene Krillers nuove uscite in arrivo…e mentre aspettiamo…ci sbirciamo la cover…e qualche dettagluccio in più 😉

Edito Dalla Gilgamesh Edizioni, il romanzo della Rivi si prospetta ricco di emozioni 😉

( Ho fattooooo la rimaaaaaaaa sono un talento natoooooo)

 

CoverRevealQDS

Vediamo i dettagli 😉

GENERE Contemporary Romance
PREZZO Cartaceo 15 € / Ebook 2,99 €
NUMERO PAGINE 320

DATA DI USCITA 26 novembre 2018 (in edizione cartacea e digitale)

SINOSSI
A cosa serve la bacchetta magica se Cenerentola ha un Iphone?
Letizia Castelli sta per sposare il suo principe azzurro ed è al
settimo cielo, o quasi…
Potrebbe essere più felice solo se cancellassero Ibiza dalla faccia 
della Terra, perché è proprio lì che il suo fidanzato Trevor 
festeggerà l’addio al celibato.
Immaginate per un momento che la fata madrina sia un cane combina guai 
di nome Rufus, che la scarpetta di cristallo sia uno smartphone 
disintegrato e che i principi azzurri diventino improvvisamente due. 
Come districarsi?
In un attimo il mondo di Letizia verrà capovolto, tutte le sue 
certezze infrante, e starà a lei rimettere insieme i pezzi, perché in 
fondo il finale da favola e la felicità non sono altro che questioni 
di scelta…

Buona lettura a tutte noi 😉

Krilli

” Oltre le paure, te” il blog tour by Ilenia Bernardini

Bene Kriller come vi accennavo poco tempo fa, i Blog tour sono il mezzo ideale per far conoscere un romanzo a 360 gradi 😉 si va dall’autrice ai temi, passando per gossip e ambientazioni.

A me l’onore di farvi conoscere l’autrice, il viso dietro il romanzo, per cui fate un caloroso clap clap virtuale, per miss Ilenia Bernardini, autrice di…

Coe sapete a me fare le interviste normali non piace, mi diverto a tormentare i miei autori ed Ilenia non si è certo tirata indietro…

Dal visino angelico e dalla penna accattivante ecco a voi la donna dietro il romanzo…

A) Ilenia chi sei? Blogger di notte…e di giorno? In questo periodo, lavoratrice di notte (non pensate male, piccole menti deviate!!! Lavoro in Amazon!), mentre di giorno dormo ahaha sono blogger nei ritagli, tipo quando sono in bagno, o nei giorni di riposo! Per il resto, sono una moglie disordinata che fa venire i capelli bianchi al marito!

Vogliamoooooooooo le proveeeeeeeee
B) Scrivi perché…voglio dire la mia! Ho sempre avuto una mente fantasiosa e, da qualche anno, sono diventata bipolare tante voci sento nella testa ahahahah sono i protagonisti che vengono da me, io starei in panciolle sotto al sole ahahha

E quando arrivano…vengono investe di voci o li vedi proprio…no perché in caso serve più aiuto qui eh…
C) Quale dei tuoi libri ti piace di più? Entrambi hanno il loro perché, ma “Oltre le paure, Te” mi ha stravolta.. mi sono spezzata e ricomposta durante la stesura! Che brutta cosa immedesimarsi nella propria protagonista!!!

Allora dobbiamo provare ad immedesimarci anche noi…
D) Se non scrivessi…faresti altro? Dormirei sicuramente!!!

Panciolle for ever…???
E) Romance*…ti senti mai sdolcinata oppure in fase uomini vi detesto? Io sono sdolcinata a livello di diabete! Ma sotto ciclo…

Abbiamo un’aspirante assassina fra noi…sfruttare il ciclo per un horror…che ne dici?
F) Come ti vesti quando scrivi…cosa sgranocchi? Potere del pigiama comodo vieni a me! Mi ritrovo a scrivere in posizioni assurde che, se non avessi vestiti comodi (e non esiste niente di più comodo del pigiama!) sclererei dopo due secondi! Sul cibo… che tasto dolente! Patatine, biscotti, cioccolata, piada col salame ahahah insomma tutte robe genuine!

Tutta roba sana…non vedo scritto alcool…sono l’unica che beve del vino leggendo?
G) Le tue protagoniste quanto hanno di Te? Blair è me in quasi tutto…tranne che vive in America ed è una gnocca pazzesca ahahaha in Anne ci troviamo la mia voglia di credere nell’amore, ma anche la paura nel farlo…
H) Ci sn dei tuoi ex…nei romanzi oddio, ex no! Mio marito sì ahahaha

Eh io che volevo uno spoiler…
I) completa la frase…noi donne leggiamo romance* perché…perché crediamo nell’amore, perché vogliamo sognare una storia d’amore che non sempre viviamo. La realtà può essere meglio della fantasia, ma non sempre abbiamo questa fortuna.

Ti presto i miei ex per il tuo prossimo romanzo , che ne dici?
L) Cosa vuoi trasmettere a noi lettrici attraverso i tuoi romanzi? Ogni libro ha il suo messaggio, è la forza dei protagonisti.. in “amore dietro le quinte” è l’invito a non costruire muri intorno a noi, a lasciarci andare.. in “oltre le paure, Te” il messaggio è quello di non smettere mai di amare, anche quando fa male, anche quando non ci si crede…

Che ne dite? io amo scoprire gli autori dietro le opere e voi?

Buona lettura a tutte noi 😉

 

“Ash” by Daniela Ruggero, scopritelo con meeeeeeee

Kriller una delle cose più belle che ad una blogger possa capitare è che l’autore contento per l’articolo ricevuto, torni con le sue uscite successive, a comprova di una fiducia stabile e duratura 😉

Troppi paroloni? potevo solo dire che la Ruggero ama il mio blog ed io i suoi romanzi e viaaaa no? Muahahhahahahha

Bando alle ciance e vediamo il romanzoooooooooooooooo

ash ruggero ebook

AUTORE: Daniela Ruggero
CORRETTORE BOZZE: Melissa Pratelli
TITOLO: ASH
GENERE: Dark romance
FORMATO: EBook e Cartaceo

DATA DI PUBBLICAZIONE: 12 novembre

Sinossi:

Nella gelida città di Detroit le vite di Fanny ed Evan subiscono un brusco cambiamento, a causa delle decisioni della sua migliore amica Allyson, la donna si trova a vivere a stretto contatto con il soldato muto di Ryan che non le risparmia colpi duri. I due sono vittime del loro passato, di padri violenti e di madri sacrificate sull’altare di un amore malato e brutale. La loro convivenza obbligata si trasformerà in una guerra senza regole che porterà l’uno tra le braccia dell’altra.

Come affronteranno i loro sentimenti i due nemici?

Sulle ceneri del loro passato sapranno i due amanti costruire il loro futuro?

E ho pure degli estratti in anteprima…potere da super blogger muahahhahahah

STRALCIO 1

Il sangue di sua madre e le urla di suo padre si azzerarono, mentre stringeva la donna e si abbeverava di lei; per lei risorse, concedendosi totalmente. Evan lasciò solo un attimo le sue labbra per poi avventarsi di nuovo con ritrovata passione. Lei, al pari di lui, non poté far altro che inchinarsi alla cupidigia e concedersi al suo persecutore.

STRALCIO 2

Tentò di riprendere il controllo, ma il cuore sembrava esploderle nel petto, tremava, aveva le mani gelate e il respiro le si era fermato nella gola. Erano troppi i fatti di cronaca che vedevano come protagoniste le donne, schiave di pazzi che abusavano di loro in modi tanto atroci da invocare la morte, che, purtroppo per loro, avveniva solo dopo estenuanti torture. Forse, ognuna di loro aveva cercato una via d’uscita, forse aveva implorato per la propria vita, si era sottomessa, aveva lottato o, semplicemente, aveva accettato il destino. Non sapeva come, ma doveva uscire da quel buco e doveva farlo prima che il suo cadavere fosse ritrovato accanto al fiume, in condizioni che avrebbero fatto stare male anche gli stomaci più forti.

SRALCIO 3

Fanny si allungò per baciargli le labbra. Le loro lingue si accarezzarono piano. Poi scese lungo il collo, assaporando la sua pelle che profumava di assenzio. Il suo petto si alzava e si abbassava a ritmo regolare, Evan era un guerriero che aveva imparato a respirare in silenzio per sorprendere il nemico. Fanny lasciò cadere il telo da bagno a terra.

«Sei sicura?» domandò Evan.

Beh che era brava lo sapevate già, ciò che ancora non sapete è che Ash nasce come spin off  di DUST…Daniela ha infatti tratto ispirazione dalla canzone di Eminem:

Che sto ascoltando mentre scrivo per noi 😉

Vi ho convinto? io penso di sì per cui vediamo il resto…

RUGGERO DUST3 ebook

SINOSSI

Allyson è una donna delusa dalla vita, rinnegata dai genitori e cresciuta con una zia incapace di qualsiasi atto d’amore. In una notte come tante altre, ai margini della Detroit dimenticata, Allyson incontra l’uomo che le cambierà per sempre la vita. Ryan, occhi di ghiaccio e anima spezzata, si trasformerà nella sua ossessione.
Una storia d’amore che travolge, consuma e brucia.
Una passione letale che diventa dipendenza e possesso.
In un’altalena di emozioni, Allyson e Ryan, vivranno un sentimento che saprà condurre le loro anime alla deriva.

Estratti…

1

Allyson
Incrociando il suo sguardo del colore dell’oceano ebbi la sensazione di annegare. Fu come essere trafitta da una folgore. Un doloroso fremito mi colse avvertendomi del pericolo che avrei corso; nonostante ciò non trovai la forza di abbandonare il contatto visivo, al contrario alzai la bottiglia di birra mimando il gesto di un brindisi. Lui, sorprendendomi, si alzò con fare nervoso, afferrò il giubbotto di pelle rossa adagiato sullo schienale della sedia e se ne andò annichilendomi. A rallentatore posai la bottiglia sul bancone, il gusto della bevanda ora aveva assunto il sapore del fiele e l’amaro che mi lasciò in bocca alimentò il senso di sconforto. Mi guardai attorno studiando i volti degli avventori che affollavano il locale. La musica bombardava l’aria impedendomi di pensare e i movimenti dei corpi accaldati che si accalcavano nello spazio ristretto adibito a pista da ballo, trasudavano di lussuria. Mi alzai svogliata dirigendomi nel retro dove i bagni erano stati presi d’assalto. La fila era un serpente di donne troppo ebbre per rimanere stabili sui tacchi alti. «Diamoci una mossa», si lamentò una donna strizzata in un abito che sembrava soffocarla. L’eyeliner, applicato molte ore prima, si era sciolto conferendole un aspetto grottesco peggiorato dai capelli tinti di un rosso troppo carico. La porta si aprì e due ragazze imbarazzate uscirono per defilarsi a passo svelto. Mi estraniai pensando all’angelo oscuro che mi aveva incantata qualche attimo prima. Una luce lugubre gli danzava attorno facendolo apparire ai miei occhi attraente e pericoloso. Sì, perché nonostante i sensi ottenebrati, avvertivo sulla pelle un segnale d’allarme. Avanzai con lentezza aspettando paziente il mio turno. Mi chiusi in bagno, appoggiai il piede sulla tazza sporca, feci scorrere la cerniera dello stivale e trovai il piccolo involucro di plastica. Aprii la borsetta, presi lo specchietto e la carta di credito. Preparai la striscia di coca con la solita bramosia e la inalai. Il naso mi pizzicò. Massaggiai le narici qualche istante per poi godermi la scarica di vita. Il buco, che il rifiuto di poco prima aveva causato nello stomaco, si strinse fino a diventare uno spiraglio muto. Tornai tra la folla facendomi spazio e mi lasciai sopraffare dalla musica. Ho sempre amato ballare, provocare e lasciarmi guardare muovendo il corpo come una sinuosa sirena ammaliatrice. Mi passai le mani tra i lunghi capelli, chiusi gli occhi certa degli sguardi che si incollavano voraci su di me. Il cuore iniziò a martellare sotto l’effetto del mio veleno, mentre il sangue scorreva tumultuoso. «Come ti chiami?» Una voce maschile attirò la mia attenzione, aprii gli occhi e vidi un ragazzo dall’aspetto curato. Era alto poco più di me, i capelli corti scolpiti con il gel, gli occhi grandi e un naso dritto che si appoggiava sulle labbra sottili. Indossava una camicia chiara che cadeva morbida sul pantalone scuro. Si avvicinò con un sorrisetto quasi ridicolo stampato in faccia. «Ciao», gridò. «Mi chiamo Gabriel.» Lo guardai un attimo e poi mi voltai. «Ti va di bere qualcosa?» proseguì. Il suo approccio sembrava il protocollo standard della banalità. Continuai a ballare senza dargli l’importanza che avrebbe voluto, avvertendo la sua frustrazione. Amo questi momenti e gli uomini che lottano per alimentare la loro necessità di sentirsi dominanti. Amo il ridicolo tentativo di apparire simpatici, interessanti, alternativi per una scopata. Il potere che esercito su di loro ogni volta mi fa godere molto più dell’atto stesso. Mi voltai ondeggiando e lui mi arpionò i fianchi. Ciò che avvenne dopo qualche momento mi prese in contropiede. Una mano calda come fuoco mi avvinghiò il polso strattonandomi con veemenza. Spalancai la bocca sorpresa. «Chi cazzo sei?» domandò il mio improvvisato seduttore.

Che ne dite? possiamo mica perderceli?

Quindi Clap clap x teeeee ti lascio questa per porta fortuna 😉

 

Love,

Krilli

Per saperne di più sull’autrice 😉

Biografia

Daniela Ruggero nasce a Torino il 30 Settembre 1976, sposata e mamma.
Nella vita di tutti i giorni è un’infermiera mentre nel tempo libero scrive. E’ una lettrice compulsiva dipendente dal genere Horror e Noir. Ama il Fantasy in tutte le sue sfaccettature, ma non disdegna una buna storia anche se non fa parte di queste categorie. Ama le serie televisive come Supernatural e simili e Dexter Morgan è il suo serial killer preferito. Ha pubblicato due romanzi con Rizzoli per la collana YouFeel. Collabora come blogger per la DarkZone edizioni.

Autrice della Saga Dark Fantasy I Guardiani degli Inferi

La sposa Oscura

Genesi

Legami di sangue

Giuramento di sangue

Risveglio

Tradimento ( ultimo volume della saga)

Origini ( I racconti) 4 agosto 2018
AUTO CONCLUSIVI

Poison Dark romance auto pubblicato 04\09\2015

Il Cucchiaio Magico: in collaborazione con l’autrice Francesca Pace un libro di cucina e magia ispirato alle tradizioni erboristiche e “magiche” delle spezie casa editrice Astro Edizioni.

Eredità Proibita. Scritto a quattro mani con Doranna Conti. Edito YouFeel Rizzoli

MIA ( ritirato dalla vendita e in prossima pubblicazione con Casa Editrice Dark Zone Edizioni)

BROKEN ( dark Romance )

27 Novembre DUST dark romace

10 Maggio NECTUNIA Distopico (1 volume di una duologia) Edito Dark Zone Edizioni

ASH prossima pubblicazione
Contatti:
daddara76@yahoo.it

Pagina autore
https://www.facebook.com/Daniela-Ruggero-autrice-809670515764922/

Blog

http://danielaruggero.blogspot.it/

 

Blogtour “Eterno” by Cristiana Meneghin & Maura Radice

Krillers se non siete abituati ai blogtour…beh è ora di farlo e di cominciare col botto!!!

Ogni santa volta rimango entusiasta del lavoro delle autrici che ospito, figuratevi quando sono 2!!! oggi con me Miss Cristiana Meneghin and Maura Radice, le anime dietro eterno…a me la tappa delle autrici, vedremo un po’ il mondo attraverso i loro occhi 😉

Banner

Cominciamo con estratto per rendercene conto…

Annuisce, una lacrima mi riga gli occhi, mi mancherà come respirare: «la mamma ti ama», ho un brutto presentimento, una di quelle strane sensazioni di irrequietezza, ma la caccio via in fondo allo stomaco; mi alzo, afferro il mio bagaglio a mano e via verso il Brasile! Terra di mare, sole e speranze per me ormai sbiadite.

✱✱✱✱✱✱

Ma quello che meno riesco a sopportare è la sete, la gola arida, il respiro che ferisce la trachea, le labbra secche e screpolate che si tagliano sui bordi.

Quanto tempo dovrò sopravvivere in queste condizioni?

Per quanto tempo può vivere un essere umano senza bere?

La porta cigola, tre sagome scure entrano e accendono le lampadine gialle che penzolano dal soffitto.

Le mie palpebre sbattono infastidite dalla tanta luce a cui i miei occhi non erano più abituati.

La scena mi mette la nausea e una forte sensazione di malessere: mio padre giace a terra, sdraiato nel suo stesso sangue, la bocca aperta, una guancia schiacciata sul terreno, la barba sfatta; nulla dell’uomo che era è rimasto, è stato fatto a brandelli dalla causa di tutti i nostri mali che, proprio adesso, mi sta sogghignando con aria di sfida.

 

✱✱✱✱✱✱

Ora vediamo un po’ cos’hanno le autrici da raccontarci 😉
Presentazione

Non è facile da raccontare la storia che riguarda il nascere di “Eterno”

Cristiana. Da un po’ di tempo io sono convinta che i romanzi custodiscano più trame, in primo luogo contengono la vicenda che l’autore ha voluto narrare e dall’altra parte racchiude anche qualche cosa di celato, di nascosto, un mistero che riguarda il sorgere delle motivazioni che hanno spinto lo scrittore a mettere nero su bianco quella determinata storia.

Capirete quanto è complesso il recuperare questi ricordi e raccontarli, in questo preciso caso, è ancora più complesso descrivere il dipanarsi di questi eventi, perché non ci troviamo di fronte a un solo scrittore che lavora singolarmente, ma a due scrittrici che dopo essersi conosciute per caso, nel mondo virtuale dei blog, hanno iniziato la loro collaborazione scrivendo articoli e recensioni e si sono poi scelte per comporre un romanzo che porta un titolo per entrambe denso di significato, ovvero “Eterno”.

Per quello che riguarda il mio punto di vista io posso raccontarvi che la collaborazione tra me e Maura nei blog di “iCrewplay” e “La Bottega dei Libri” è iniziata nel 2017 e si è sempre basata su un rapporto di fiducia e di confidenza, essendo lei una delle admin de “La bottega dei libri” ha come compito quello di correggere gli articoli prima della loro pubblicazione e quindi anche i miei; dato che ho trovato molto utile questa nostra sinergia le ho da subito proposto di correggere le mie pubblicazioni che necessitavano di un buon lavoro di editing.

Ovviamente da qui a scrivere un romanzo assieme il passo è stato breve e così, dopo aver passato giornate a parlare del più e del meno, a raccontarci vite passate ci siamo scoperte non solo come due colleghe virtuali, ma come amiche vere e reali e abbiamo deciso di realizzare qualcosa che fosse il simbolo di questo legame che potesse durare in eterno; eccoci qua oggi a parlarvi di noi e del nostro primo romanzo scritto a quattro mani.

Maura. Presentare un libro non è semplice, vorresti dire tutto senza far scoprire nulla. Mi atterrò a poche cose ma per me importanti.

Mettere nero su bianco una storia, far vivere dei personaggi, raccontare quello che nella tua mente è già ben chiaro e delineato non è cosa semplice. In “Eterno” la difficoltà si è moltiplicata per diversi motivi. Innanzitutto per lavorare in due bisogna trovare un equilibrio quasi perfetto, non si può abbozzare troppo, quando un capitolo passa nelle mani dell’altra persona deve essere pressoché terminato altrimenti si rischia la confusione. La trama deve essere chiara fin dall’inizio, anche se nel nostro caso ha subito tagli e variazioni in corso d’opera e per unanime decisione. Tutto questo è abbastanza ovvio che succeda. La difficoltà più grande è stata mettersi dalla parte di una bambina e far vivere a lei determinate situazioni.

Speriamo di esserci riuscite e di aver fatto un buon prodotto.

Bene raga no worries che qui vi presento io eh…

Cover reveal mon amour ;) “La mercante di Ricordi” By Sara Purpura & Simona Liubicich

Buongiorno Krillers come sempre qui passo roba bella 😉 oggi non uno ma ben due talenti, probabilmente conoscete già queste due fanciulle 😉 però quando si creano certi abbinamenti letterari, il risultato non può che essere sorprendente 😉 per cui vi presento oggi la loro creaturaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

COVEREBOOK

Scopriamo di più…

Edimburgo. Scozia.

Kenna e Aidan sono una coppia felicemente sposata. Col tempo, però, l’ambizione personale di entrambi cambia quel mondo così apparentemente perfetto. La morte del figlio Ian distrugge tutto ciò che avevano creato e quello che li aveva uniti un tempo si trasforma in odio, fino all’inevitabile separazione. Ognuno fa i conti a proprio modo con il lutto e intanto trascorrono tre lunghi anni nei quali ogni giorno il dolore della perdita si rinnova. Eppure, il ricordo di ciò che li ha uniti è ancora lì, vivo come sono ancora vivi Aidan e Kenna.

Grazie al piccolo banco di legno che vende gli aeroplani tanto amati dal loro bambino, la magia del Natale potrebbe essere la porta che dovranno aprire insieme per ritrovarsi, soprattutto per perdonarsi.

La mercante di ricordi è la storia straziante di un sentimento che ha innumerevoli sfaccettature tra cui quella devastante della perdita e quella salvifica del perdono.

Una storia vera come può essere il dolore.

Una storia vera come può essere l’amore.

Romanzo autoconclusivo

Genere: Contemporary Romance

Pagine: 288

Pubblicazione: 13 Dicembre 2018

Contatta le autrici:

www.facebook.com/simonaliubicichautrice/

https://www.instagram.com/simonaliubicich/

www.facebook.com/sarapurpuraautrice/

www.instagram.com/purpurasara/

www.twitter.com/Sarapurpura

Follow them per saperne di più…stay tuned!!!

LOve

Krilli

*E vissero: fiabe horror e dintorni* di Aurora Stella

Ktillers, oggi tutti hanno una storia da raccontare, sarà la sindrome da 31 oct? Da quando facciamo ste americanate…però da me passano sempre autori fighi…per cui perché smettere oggi?

Fiabe horror…sembra una contraddizione ma non lo è…e io vi spiegherò perché…

Se la fortuna aiuta gli audaci, allora miss Stella, te oggi ne hai tanta perché sono severissima con gli horror…ma le tue storie spaccano di brutto😘

Massa andiamo per ordine…farsi la premessa da soli è geniale…per cui intanto vorrei sapere che mangi stasera…e dirti che non sono mai stata una fan *del mulino bianco* dv si svegliano affamati felici, ma soprattutto truccati e con la messa in piega fatta…ho sempre preferito sognare e realizzare più che lasciarmi incantare…per cui come non innamorarmi delle tue storie?

Quando leggiamo: ^ E vissero…^ nella nostra testa scatta automaticamente…* il felici e contenti* tra matrimoni che finiscono al cimitero e amici che ti piantano coltellate go go…chi dice che Cenerentola non divorziò dal principe o che i 7 anni non diventarono sindacalisti contro il principe al suono di meno miniere e stipendi più alti?

Aurora esplora proprio questo mondo…esplora le possibilità alternative, immagina gli scenari peggiori, raccontandoceli in maniera chiara precisa, ambientazioni, personaggi, emozioni e sentimenti descritti così bene da chiederti se sia realtà o illusione ciò che stai leggendo…

Tutti pensano sia facile scrive horror, basta sangue violenza, gente a pezzi, 2 morti qui, a posto…ed invece no…ciò che lo rende vincente è la capacità di chi lo scrive di instillarti la paura, che è un qualcosa che scatta nel cervello ma che va scatenata…altrimenti leggi semplicemente una pagliacciata…

Lo stile di miss Stella, colpisce proprio per questo…mi ha fatto venire 42 crisi d*ansia…e io sono già una che dorme poco…di suo…

Aurora inventa, cerca di dare delle possibilità ai suoi protagonisti che cercano redenzione, riscatto o forse solo conforto…dà loro due finali eppure ste povere creature non trovano cmq pace. Forse è anche giusto così dato che nn hai scritto un romance😂 ma in ogni caso non importa, perché se certe storie nascono, è per essere raccontate, per insegnare qualcosa o forse farci anche solo riflettere, se poi aggiungete lo stile impeccabile beh allora ciao eh…

Buona paura a tutti…

Muahahaha

Krilli

BlogTour for miss Simona Liubicich: “Il silenzio della verità…”

Buongiorno Krillers come sapete le migliori cover passano anche da moi 😉 oggi con me MIss Liubicich che in attesa del attesissimo romanzo…ci racconta qualcosaaaaaaaaaa…

Che si fa quando la verità urla  ma non riusciamo a sentirla? quando ignorare è più semplice che addentrarsi e accettare?

Banner Il Silenzio della Verità by RCG

Sinossi:

Italia, Dolomiti 1962-1985.
Un fatto inquietante sconvolge la pigra amenità di un paesino tra le Dolomiti al confine con l’Austria.
Due rag
azzine del posto vengono date per disperse; solo una di loro — Patrizia Montaldo — viene ritrovata dopo tre giorni, in stato confusionale e con un’amnesia che durerà ventitré anni, fino a che i fantasmi del passato, forse reali presenze spiritiche, torneranno a chiedere giustizia svelando segreti inconfessabili e una verità sconcertante.

Il Silenzio della Verità di Simona Liubicich by RCG

ESTRATTO.
«Ho qualcosa da dirvi, forse può aiutare.»
I due rappresentanti della giustizia l’osservarono, visibilmente attenti e aspettando che continuasse a parlare.
«Stamattina sono stata dalla signorina Olivari.»
Patrizia vide Barraco trasalire letteralmente. «A che ora?» le domandò, gli occhi sbarrati.
«Non so… saranno state le otto e qualcosa, non più tardi. Volevo parlarle a proposito del mio caso. Quando sono andata via, poco dopo — mi sono trattenuta non più di venti minuti — stava bene. Sono preoccupata, commissario. Chi ha fatto questo sa tutto, probabilmente è lo stesso che ha aggredito me ed Elisa Steufel molti anni fa e Adelaide lo ha fatto entrare perché lo conosceva. L’assassino evidentemente pensava che lei sapesse qualcosa e l’ha uccisa. Adesso… potrebbe essere qui intorno. Magari ci sta guardando in questo momento.»
Lo sguardo del commissario si spostò immediatamente sulla gente, come a cercare qualcuno, per poi tornare al viceprocuratore. «Dobbiamo riaprire il caso, a questo punto non possiamo aspettare. Il ritorno della signora Montaldo probabilmente ha scatenato nell’assassino il de-siderio di tornare a uccidere ancora, di terminare il lavoro.»
«Uccidere anche me?» quasi gridò Patrizia.
«Metteremo una macchina fissa davanti a casa sua giorno e notte. Non permetterò che le accada nulla.»
«Mio Dio…» sussurrò Patrizia. Una fitta lancinante alla testa la fece quasi piegare in due.
«Signora, che le succede?» le domandò il vice procuratore. «Presto, una barella!» gridò poi ai soccorritori.

Krillers!!! esce domaniiiiiiiii io lo leggerò e voi?

Love!!!

Krilli