Musica&Parole ‘Per non perderti’ di Daniel Di Benedetto

Giorno Readers, bentrovati al nostro appuntamento settimanale targato ‘Dark Zone’

cover

https://www.facebook.com/groups/1395196024143814/1604290146567733/?notif_t=group_activity&notif_id=146659988933481

Con me Mister Daniel Di Benedetto allegro, ironico e solare, ci siamo beccati al Salone Internazionale del Libro di Torino e le risate non sono certe mancate;)

Ho il piacere di presentarvi:

13524355_10209129725821208_8731851617292312016_n.jpg

 

 
Il destino scherza troppo con il fuoco, alle volte. Il dodici settembre è il compleanno di Marina. Anzi, sarebbe stato.

Un brivido coglie Pier impreparato. Ha freddo, adesso. E non è la nudità o l’aria che lo sfiora. Avverte una sensazione a metà tra la commozione e l’inquietudine.

Sospira. Spegne il telefono, nessuno deve disturbarlo ancora, stasera. Guarda il cielo che inizia a riempirsi di stelle, e rientrando in casa, pensa che Marina da questa notte si è trasferita lassù.

 
Daniel:

Krilli:

Estratto ambientazione n 2

La notte, con il suo silenzio buio e la sua apparente calma, lascia dietro sé molti pensieri. Forse soltanto li diluisce nel rincorrersi perenne di giornate nuove eppure sempre uguali. Li rimbalza facendoli confondere e mescolare fra di loro, fino a quando una novità arriva a distrarci, e si ricordi si annacquano fino a perdersi.

Daniel:

Krilli:

Estratto ambientazione n 3

Il primo raggio di luce che squarcia il buio di un’altra notte da non raccontare è una lama conficcata nel cuore e nella testa di Pier Ruggiero. Fino a poco tempo fa questo era il momento della giornata che preferiva. La vita che ricomincia. Un nuovo inizio. Guardare il giorno che nasce con gli occhi di un vincente che ha sconfitto come ogni giorno le tenebre ed i cattivi pensieri.

Ora, il suo sguardo sembra quello di un sopravvissuto, un reduce di una guerra invisibile ed incomprensibile, ma soprattutto psicologicamente devastante. Quella contro se stessi ed i propri fantasmi. Pier sa alla perfezione inizio. Guardare il giorno che nasce con gli occhi di un vincente che ha sconfitto come ogni giorno le tenebre ed i cattivi pensieri.

Ora, il suo sguardo sembra quello di un sopravvissuto, un reduce di una guerra invisibile ed incomprensibile, ma soprattutto psicologicamente devastante. Quella contro se stessi ed i propri fantasmi. Pier sa alla perfezione che, a lungo andare, questa guerra silenziosa lo vedrà soccombere e chiedere clemenza al giudizio di chi decide le sorti di ciascuno di noi. Che si chiami Destino oppure Dio ai suoi occhi non ha realmente importanza. Vorrebbe essere in grado di dormire quanto più a lungo possibile ed allontanare il peso di tutte le responsabilità e delle colpe che, inesorabili, stanno arrivando al galoppo a presentare il loro salatissimo conto.

Il primo raggio di luce che squarcia il buio dell’ennesima notte da dimenticare ha il sorriso accattivante e gli occhi profondi e scuri di Marina. Occhi da cerbiatta, nei quali abbandonarsi completamente per ritrovarsi mano nella mano a condividere un piacere sempre rubato e nascosto, ed i sogni mai confessati davvero a nessun’altra ragazza.

Daniel:

Krilli:

Ci piace no?

Per saperne di più:

https://www.amazon.it/pernonperderti-Daniel-Di-Benedetto-ebook/dp/B00MC6AX1Q/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1466713965&sr=8-2&keywords=daniel+di+benedetto

Lol, Krilli

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...