Scopriamo : Via dell’Arcobaleno 67 Interno 7 by Paola Fratnik

Buongiorno e bentrovati in vista del GIVEAWAY in corso for Miss Paola Fratnik per il suo nuovo romanzo 😉 Io vi proporrò l’intervista all’autrice 😉

https://www.rafflecopter.com/rafl/display/7ba4d8bd23/

 

 

Bio: 2 righe su di te, chi sei cosa fai, quando hai preso consapevolezza di ciò per cui sta lavorando.
-Sono Paola. Ho vissuto tra San Pietroburgo, Parigi, la Sicilia. Ora abito a Roma.
La consapevolezza di se arriva con il tempo. Prima ci sono necessità primarie: respirare, mangiare, sopravvivere, scrivere.

Cosa vuoi trasmettere a noi lettori attraverso il tuo romanzo?

-Io sono racconto i fatti, sviluppo le azioni, descrivo i personaggi. Spero che ogni lettore, ogni lettrice dia un significato e una interpretazione diversa. Scaturisce tutto dalle emozioni e dalle esperienze personali. Quello che per me è triste per un altro è eccitante. Io do solo fuoco alle miccie.

3 aggettivi che descrivono te ed i tuoi progetti.

-Visionari, anarchici, meravigliosi.

Progetti in corso e futuri.

-Vivo un po’ alla giornata, mi accontento dell’oggi.
A volte progettare mi sembra sperare, e già sogno troppo di mio. Giusto in via precauzionale ho pronti sequel e prequel delle opere già scritte. Più un nuovo romanzo che sto sviluppando.

Un sogno nel cassetto ed uno che è già fuggito dal cassetto.

-Cris, uno è troppo poco. Sono un turbinio di desideri che vanno dalla pace nel mondo a dimagrire di più.
Ma nessuno è primo della lista, per questa vanno e vengono.

Raccontami com’è nato questo romanzo, ti sei ispirata a delle persone che conosci per creare i personaggi?

– Amo le energie alternative, il Feng-Shui, la divinazione… quindi mi sono detta: Diamo un volto, uno spazio e un tempo agli Arcani. Gli ho attribuito la valenza di una popolazione e di un territorio e così sono nati La Torre, La Morte e Il Diavolo che rappresentano 3 dei 22 Arcani Maggiori.
I personaggi fisici e le loro caratteristiche sono in parte mie e delle persone che conosco.
Secondo me si è più precisi se si descrive un carattere già conosciuto, le sfaccettature sono più luminose.

Per quanto riguarda Via dell’Arcobaleno 67 Interno 7
Si basa su esperienze di vita reali, può sembrare un po’ sui generis e credo che lo sia in effetti.
E’ anche una sorta di esperimento metrico.
Io amo il kanji che è un metodo di scrittura orientale con regole precise di esposizione.
Rapido, essenziale e musicale.
Come se si battesse il tempo sia quando si scrive che quando si legge.
Lo adoro.
Credo che piacerà a tutti.

Io sono pronta a leggerlo e voi?

LOl

Krilli

 

 

 

Annunci

Miss Gioia De Bonis: Angels wings of light (volume1) Playlist

Buongiornoooo Krillers, come sapete amo i blogtour 😉

Con me oggi Miss Gioia De Bonis, scopriamo alcune sfaccettature del suo meraviglioso romanzo…

A me…a noi…brani ed estratti e qualche altra chicca…

La musica che proveniva dalla Playlist del suo cellulare procedeva da un brano all’altro, fino ad arrivare alla sua preferita “Something I Need”.
Iniziò a cantarla a squarciagola, seguendo Ryan Tedder nei suoi gorgheggi come meglio poteva.
“Last Night I Think i drank too much, yeah, call it our temporary crutch, with broken words I tried to say …”

“His mama told him someday he would be a man,
And he would be the leader of a big old band.
Many people coming from miles around
To hear him play his music when the sun go down
Maybe someday his name would be in lights
Saying Johnny B. Goode tonight.”
La musica che proveniva dalla casa di Jason Randall era così forte che nessuno avrebbe potuto perdersi.

Adam non poté fare altro che stringerla ancora più forte e quando si avvicinò ancora di più a lei, Heather lo stupì ancora una volta: stava canticchiando.
” You know where you’ve sent her … You sure know where you are … You’re trying to ease off … But you know you won’t get far … And now she’s up there … Sings like an angel
But you can’t hear those words …And now she’s up there
Sings like an angel …Unforgivable Sinner!”

 

…Che mi dite?La musica è emozione, trasporto, è gioia e dolore, dolcezza e amarezza, quanti di noi si lasciano trasportare, ispirare dai brani prima di scrivere?

Beh Gioia lo ha fatto, ascoltando questi brani, che vi voleva lasciare, affinché provassimo le sue stesse sensazioni 😉

Enjoyyy ma soprattutto, buona letturaa noiiiii

– https://www.youtube.com/watch?v=h–9ZqljiC4
– https://www.youtube.com/watch?v=WYRJ-ryPEu0
– https://www.youtube.com/watch?v=fV4DiAyExN0
– https://www.youtube.com/watch?v=KTq3xW7_hCU
-https://www.youtube.com/watch?v=EXfLirBwBKY
– https://www.youtube.com/watch?v=CGyEd0aKWZE

 

 

#consigliamicosaleggere “Primordia” di Julie Amelie Windgale

Krillers anche oggi tanta roba figa;)

Con me oggi Miss Julie Amelie Windgale ed il suo fantastico romanzoooo

https://www.ibs.it/primordia-cavaliere-libro-julie-amelie-windgale/e/9788869343056

copertina HD.png

Vediamo che abbiamo…

Trama di Primordia – Il Cavaliere:
L’esistenza è qualcosa di fragile ed effimero. Un battito di ciglia e ciò che conoscevi è spazzato via dalla marea del destino. E Fendra lo sa bene. Addestrata come spadaccina in tempi di pace che nascondono ferite ancora aperte, dove niente è ciò che sembra, dovrà fare i conti con un fato avverso. Essere una delle più promettenti Elynor di Asterya non la salverà dall’intrico di rami che ha iniziato ad inghiottirla, trascinandola in un baratro di dubbi e rabbia che minaccia di macchiarle il cuore. Fra attacchi di strani animali, magia, combattimenti e perdite, dovrà fare una scelta: seguire il cammino tracciato per lei o prendere una via senza ritorno.
Per Fendra inizia così un lungo viaggio, al fianco di colui in cui tutti ripongono speranza: William, principe di Beylot ed unico Cavaliere di drago in carica. Il ragazzo dagli occhi color dell’oceano, distante poco più di un soffio ma irraggiungibile. A loro si affiancherà Drewan, impavido arciere dal carattere ribelle. L’unico a cui affiderebbe la sua anima. Insieme, impareranno il potere della lealtà e del sacrificio, divisi fra doveri e desideri, in un mondo in cui il velo inizia a squarciarsi e i mostri tornano a popolarlo. Primordia sperava di poter dimenticare, ma non è così. Gli incubi tornano sempre.
Il veleno di Venohr si dipanerà silenzioso percorrendo tutte le terre e riconoscere gli alleati sarà sempre più difficile.

In un mondo di menzogne, chi merita la tua lealtà?

All

primordia cartina firmata.png

 

Sull’autrice…

foto jawindgale

Bio di Julie Amelie Windgale:
Classe 1990, si è specializzata in discipline artistiche quali teatro, canto e doppiaggio.
Tra le sue passioni troviamo i giochi di ruolo, il tiro con l’arco e la meditazione.
Ha una collezione sconfinata di diari, cristalli, erbe e oggetti esoterici.
Adora i corvi e la mitologia.
Primordia – Il Cavaliere è il suo romanzo d’esordio.

Questo è ciò che troverete scritto sulla costina dei miei libri, ma chi sono davvero?
Be’, è una bella domanda, una di quelle a cui, di solito, non si sa rispondere oppure per cui si tira in ballo la posizione lavorativa. “Sono un avvocato, sono un barista, sono un architetto”. Mi dispiace deludervi, ma non è quello che siete. E non è così che risponderò io. Non vi dirò che sono un’attrice o una doppiatrice, né una blogger, una correttrice di bozze o chissà cos’altro. Io sono una scrittrice. Non è quello che faccio, è quello che sono.
Avete presente quel piccolo sogno nel cassetto che nascondete, quello a cui pensate come prima cosa al mattino e come ultima la sera? Ecco, la scrittura è questo per me. Il primo pensiero e l’ultimo. Il mio motivo per svegliarmi la mattina, per alzare gli occhi al cielo e ricordare che, finché ci sarà qualcosa da raccontare, il mondo sarà salvo.
E che sia o meno il lavoro che mi fa arrivare a fine mese, non importa. Il mio sangue continuerà ad essere nero, blu, verde, come le penne colorate con cui imbratto i quaderni di appunti. Sarà viola e, sì, anche rosso, come le correzioni marcate chiaramente sulla prima stesura delle mie bozze.
Sarà azzurro come l’oceano e dorato come l’armatura del primo cavaliere di cui mi sono innamorata.

Link acquisto
Amazon: https://www.amazon.it/Primordia-cavaliere-Julie-Amelie-Windgale-ebook/dp/B074JTT8TJ/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1506121348&sr=8-1&keywords=primordia+il+cavaliere
Sito casa editrice: http://www.bibliotheka.it/Primordia__Il_Cavaliere_IT
Per cartaceo autografato, con segnalibro, adesivi e cards, contattarmi sulla pagina facebook.
Pagina facebook: https://www.facebook.com/jawindgale/

Buona letturaaaa  a noiiiii

Krilli

 

 

#consigliamicosaleggere: Crux Simplex

Buongiorno Krillers oggi vi presento in collaborazione con: https://www.facebook.com/psocoidea/  😀

https://www.amazon.it/Crux-simplex-Kenan-Zohar/dp/8899246041/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1507277268&sr=1-1&keywords=Crux+simplex

Scopriamo di più 😉

cruxsimplex-zohar

Crux Simplex
romanzo storico

Anno del nostro Signore 1095. Un cavaliere castigliano, veterano dell’assedio di conquista di Toledo, intraprende un viaggio nel Sud della Francia per ricongiungersi a moglie e figli dopo sette anni di separazione.

Una giovane dai capelli fulvi, con il dono di avvertire in anticipo pericoli e sventure, abbandona la donna anziana di cui si prendeva cura nel quartiere ebraico di Vormazia e parte alla ventura, in cerca di una nuova vita da spendere in un paese bagnato dal mare meridionale.

Il custode di una cattedrale di provincia, dotato di un occhio di vetro e animato dalla passione di scrivere annali per un reame straniero, sogna di lasciare gli oscuri scantinati del suo tempio in favore di un pellegrinaggio a Santiago di Compostela.

Il destino si impone, la sorte interviene, e le loro strade s’incrociano. Mentre papa Urbano II viaggia attraverso l’Europa per organizzare il famoso Concilio di Clermont, un’improbabile coincidenza catapulta tutti e tre i protagonisti in un’avventura che potrebbe trasformarli nei primi crociati nella storia.  Accompagnati da una vigile aquila e da un gruppo di giullari vaganti, portano con loro un alto palo di legno, una crux simplex, che intendono incassare nel suolo della Terra Santa affinché orienti le armate cristiane che seguiranno le loro orme. Ce la faranno a giungere alle porte di Gerusalemme?

Estratto dal libro:

… Seguì la direzione dalla quale pensava provenisse. Era una voce da giovane donna, limpida, morbida, che cantava una melodia senza parole, stranamente familiare. Passò di fronte alla stalla dove aveva lasciato il cavallo e l’asino, ma non ci sbirciò dentro nemmeno; né sentì i nitriti delle bestie. Solo il canto. Poi gli sembrò che la voce fosse cambiata in un’altra. Sapeva che da quel punto la curiosità non l’avrebbe lasciato tornare indietro. Lui, che aveva già sentito parlare i corridoi del maniero… ‘Ma da dove, da dove?’. Ed ecco, con tale facilità, era tornato quel giovane dai tempi delle chiese di Toledo, che forse non erano poi così lontani. Abbozzò un piccolo sorriso e accelerò il passo…

Lui è mister Kenan Zohar, mi dicono dalla regia che: scrittore di origine israeliana e residente a Londra che, innamorato della lingua e della cultura italiana, ha studiato per sette anni la nostra lingua per poter scrivere un testo in italiano. Per cui come non dimostrarli il nostro affetto se non leggendolo?!

Nato  a Gerusalemme nel 1975. Studia architettura presso il Politecnico di Haifa e nel 2002 si trasferisce a Londra dove lavora tuttora come architetto. Già ai tempi dell’università sorge in lui la passione per l’italiano, e man mano che studia la lingua inizia a scrivere racconti, che poi manda a concorsi letterari in Italia, ottenendo premi e riconoscimenti. Nel 2008 pubblica una raccolta di cinque racconti intitolata Rallentamenti sulla Strada del Calvario, con la casa editrice Montedit – Melegnano (MI).
Nel novembre 2008 ha vinto il concorso letterario Associazione Chiese Storiche di Palermo. Nel 2007 il suo racconto Autrogrill si è classificato secondo al concorso Premio Cosseria. Con La Casa in riva al Po è arrivato secondo al concorso Città di Pescocostanzo 2008.

RIFERIMENTI:

Casa editrice: http://www.unorosso.it/prodotto/crux-simplex/

Amazon: https://www.amazon.it/Crux-simplex-Kenan-Zohar/dp/8899246041

Psocoidea, agenzia letteraria: http://www.psocoidea.com/

Buona letturaaaa a noiiiiiii

Krilli

 

Release Blitz ;) Cristina Vichi colpisce ancora: “Estremo Inganno”

Hello Krillers è lunedì orroreeeeee!!!

Illuminiamo questa giornata con il nuovo fantastico successo di Cristina Vichi!!! ESTREMO INGANNO!!!

 

SINOSSI: Nel 1717 una giovane sventurata bruciò viva sul rogo, accusata di stregoneria. Quella drammatica storia fu tramandata nei secoli e il luogo della tragedia prese il nome di Katherine’s City, in memoria della ragazza.
Kassy, diciassettenne del 2017, per strane e oscure ragioni si ritrova a vivere in prima persona la storia di Katherine, la Regina Rossa, scoprendo sulla propria pelle verità dimenticate, segreti inconfessabili e terribili maledizioni.
In un susseguirsi di scoperte sempre più inquietanti, l’angoscia di Kassy raggiunge l’apice quando capisce che la Regina Rossa non le ha rubato solo il corpo, lei vuole anche la sua anima, lei vuole scambiare i loro destini.
Chi brucerà sul rogo in quel terribile 17 ottobre 1717?

A me l’onore di intervistare uno dei personaggi 😉 KASSY e di introdurvi gli altri…

Com’è tornare indietro nel tempo e vivere in un’altra epoca?

Kassy Wilson
È terribile, mi trovo in una situazione disperata. Ho paura. Sono circondata da persone sconosciute che mi credono Katherine, il castello è freddo e inquietante, di notte si sentono strane cantilene. Non voglio più stare qui, ma non so come fare per tornare a casa.
Preferisce essere se stessa o Katherine?

Katherine Wilkinson
Oh, buon cielo, me stessa! Katherine non è quella che credevo, ho molta paura di lei. Temo voglia rubarmi la vita.
Kassy, si sente pronta a combattere x la sua anima?
Non avrei mai creduto di trovarmi in un simile guaio, non voglio bruciare viva sul rogo. Lotterò con tutte le mie forze per cambiare il destino che mi è stato imposto da Katherine, non mi appartiene.

Scopriamo gli altri protagonisti 😉

Scheda personaggi

Epoca 1717:

Katherine Wilkinson
Amabel Wilkinson
Oswald Wilkinson
Carolyn Wilkinson
Don Jasper
Charles Hill
Derrik Lee
Il forestiero
La moglie del fornaio

Epoca 2017:

Kassy Wilson
Ros Wilson
Sissy Shaw
Alexia Carter
Davis Evans
Robert Dixon
Agnes Duffy

 

-Katherine Wilkinson fu bruciata viva sul rogo il 17/10/1717, proprio nel giorno del suo diciassettesimo compleanno. Ma chi è veramente? Una sfortunata ragazza vittima delle superstizioni del suo tempo o il suo animo è davvero malvagio?

-Amabel Wilkinson è la madre di Katherine. È una donna grintosa e austera, capace di mettere in soggezione chiunque. Il suo odio verso Katherine è palpabile.

-Oswald Wilkinson è il padre di Katherine. È un uomo pragmatico e calcolatore.

-Carolyn Wilkinson è la sorella di Katherine. È una giovane taciturna, spesso persa in chissà quali tristi pensieri. Le sue lacrime e il suo dolore non sembrano interessare nessuno. È obbediente e devota alla famiglia.

-Don Jasper è il bel parroco del paese. Devoto alla sua fede e in apparenza immune al fascino femminile, è invece sobbarcato da un pesante fardello amoroso legato a Katherine.

-Charles Hill compare dopo la rottura del fidanzamento fra Carolyn e Derrik con lo scopo di sposare la giovane e portarla via. Non ama parlare del suo particolare accordo con i Wilkinson.

-Derrik è il ragazzo amato da Carolyn. I Wilkinson lo trattano nel peggiore dei modi e gli impediscono di incontrare Carolyn.

-Il forestiero è un esorcista il cui scopo è quello di trovare le streghe e bruciarle vive sul rogo; crede sia l’unico modo per liberare il mondo dalle maledizioni.

-La moglie del fornaio è una donna superstiziosa e pettegola. Fatica a tenere la bocca chiusa e a non dire ciò che le passa per la testa. Il pane che vende ha un aspetto orribile.

-Kassy è una giovane liceale di diciassette anni. Vive a Katherine’s City, la cittadina dove trecento anni prima è stata bruciata la strega. Dimostra una particolare sensibilità verso la tragica storia della Regina Rossa; avere alcune caratteristiche in comune con la strega, come i capelli rossi, il mancinismo e la stessa data di nascita, aumenta la sua empatia/curiosità verso di lei.
Semiabbandonata dai genitori, vive insieme alla sorella Ros, con la quale non sempre i rapporti sono facili. La sua migliore amica è Sissy.

-Ros è la sorella di Kassy. Quando i genitori se ne sono andati con i nuovi compagni si è sobbarcata il peso di mantenere la casa e la sorella. Questa situazione di disagio emotivo ed economico è causa di frequenti litigi con Kassy.

-Sissy è la migliore amica di Kassy. Le rimprovera spesso di essere troppo buona, ha paura che gli altri le mettano i piedi in testa, soprattutto Alexia.

-Alexia è una compagna di classe di Kassy. Bella, superficiale e svampita, si atteggia a bulletta. In particolare le piace prendere in giro Kassy per le somiglianze che la legano alla Regina Rossa. È fidanzata con Davis, il ragazzo più carino della scuola.

-Davis è la fiamma di Kassy dal primo anno di liceo. Tuttavia lui non sa nulla e la considera solo un’amica. Frequenta la stessa classe di Kassy, Sissy e Alexia.

-Il professor Dixon insegna storia nella classe di Kassy. Desidera far comprendere ai propri alunni quanto l’ignoranza possa influenzare le persone fino a fargli commettere oscenità; così tenta di sensibilizzarli alla storia di Katherine. Li porta al castello dov’è vissuta la Regina Rossa, e, con l’aiuto di una guida, verrà anch’egli a conoscenza di fatti che non erano mai stati rivelati.

-Agnes è la guida che segue la classe di Kassy durante la visita al castello. Conosce le scoperte più recenti sul passato di Katherine e della sua famiglia.

BUONA LETTURAAAA A NOIIIII

KRILLI

SULL’AUTRICEEEEEE

Cristina Vichi vive a Riccione, insieme al marito e tre figli.
Ha sempre amato molto inventare storie, ma dopo la stesura del primo romanzo la scrittura diventa una passione vera e propria. L’incontro con la Editor Emanuela Navone è illuminante, perché le permette di sperimentare l’universo della scrittura con maggior consapevolezza e nuovi stimoli.

Quando si conclude un romanzo non conta solo il risultato in sé, ma soprattutto il percorso che l’autore ha compiuto per arrivare a mettere la parola fine alla sua opera.
Di seguito le sue opere:
“Celeste: L’Ardore di una Donna” (Seconda edizione: 24/07/2016). Romance/Avventura autoconclusivo e prequel di “Celeste: La Forza di una Regina”.
“Destini Ingannati” (Seconda edizione: 06/01/2017). Romance/Mistery autoconclusivo.
“Celeste: La Forza di una Regina” (10/08/2016). Romance/Avventura autoconclusivo e sequel di “Celeste: L’Ardore di una Donna”.
“E se poi te ne penti?!” (01/12/2016). Romance/Humor, autoconclusivo.
“Tander: Dentro di noi l’energia dei Fulmini” (20/05/2017). Urban/Fantasy autoconclusivo.
Blog Autore: Cristina Vichi Blog
Pagina Facebook: Cristina Vichi Autrice

 

#IoStoConOmega: recensione: L’armata dei ribelli (Omega) di Max Peronti.

Hola Krillers e bentornati, amanti del fantasy e non a raccolta, perché davvero la storia dei generi preferiti è sopravvalutata, bisogna mettersi in discussione e aprirsi a nuovi mondi 😉

Oggi lancio #IoStoConOmega # valido sino a che nn finirò anche il secondo romanzo…ma andiamo per ordineeee.

Avevo già adocchiato Max, anche se nn sembra io vi osservooo, ho i poteri da blogger e più trovavo roba sua in giro…più dicevo devo leggerlooo eh beh l’ho fatto e adesso vorrei essere anche io uno dei ribelli dal nome figo che si batte in battaglia…devo chiedere a Max se mi vuole come special Guest…non si sa mai magari trovo il mio posto nel mondo, anche se dentro un mondo immaginario mi sta bene 😉

20914315_1392628300832527_3306317588418143176_n

COMINCIAMOOOOOO:

 

Trama: In pochi anni, il sanguinario imperatore Zorks ha sottomesso con la forza gran parte dei regni liberi di Panteia. Nessuno sembra in grado di fermarlo, finché dall’Alzania emerge un eroe dal volto sfigurato, che accende la fiamma della ribellione. È l’inizio della resistenza. In un mondo di intrighi di corte e tradimenti, un pugno di eroi partirà alla ricerca di alleati, combattendo epiche e cruente battaglie, ma soprattutto imparando a conoscersi nel profondo. Perché non esiste sacrificio, quando è compiuto per il bene più prezioso: la libertà.

Quindi abbiamo un imperatore imbizzarrito, un manipolo di soldati…un eroe dai difficili trascorsi, che riesce attraverso il suo carisma e voglia di libertà a raccogliere un folto seguito pronto a morire per lui.

Omega non è solo lo strafigo della cover, l’eroe senza volto che vuole sovvertire i regni di Panteia. Omega è un uomo che ha sofferto, che vuole giustizia per se e per i sudditi maltrattati da un governante ostile. Omega fa il duro, ma in lui batte tanta passione. Diviso fra la voglia di giustizia e le difficoltà che affronta, riesce a vivere ogni giornata come se non ci fosse un domani, incurante della sua vita, antepone il benessere dei suoi compagni al proprio.

Donzelle diciamolo quanto ci piace il tema dell’eroe…Beh Manda il suo braccio destro ne sa qualcosa ma non dirò altro…

20914183_1394390643989626_7051854087767949359_n

 

Il romanzo narra delle prime battaglie affrontate alla conquista della libertà e di come Omega abbia ottenuto la fiducia di coloro che sono e saranno i suoi alleati, lui guarda al cuore, non gli importa la provenienza, lo status di coloro che incontrerà, è consapevole che tutti hanno una storia alle spalle, più o meno triste, ma non importa perché ciò che li lega è più forte, più profondo delle vendette personali.

Max ha uno stile molto pulito, io odio i fronzoli e le descrizioni efferate…

I personaggi sono vivi, vividi, sembra di stare nella loro testa mentre agiscono.

Le battaglieeeee io amo le battaglieeeeee (Lo so lo so, non sono strana tutti amano le battaglie hahahha) sono entusiasmanti si percepisce il furore, la foga de momento, sembra di stare lì in mezzo a guardare che accade, per poi rendersi conto che è tardi che devi uscire dal libro( sgrunt sgrunt) e che devi andare a lavorare o cucinare o stendere i panni, però poi ci torni ed è come non essersene mai andati.

Tutto questo è omega un fantasy coinvolgente, avvincente, con un pizzico di romanticismo che nn guasta mai…

#IoStoconOmega e voi?

Buonalettura

Krilli

 

#2500rockmore: “Welcome to Writeland, Where niente è come sembra…” (3)

Lo so, lo so mi attendevate con ansia…

Bentornati al nostro appuntamento settimanale dove vi costringo a seguire le nostre vicende da squilibrati 😉 e mentre gli I.D.E.A lavorano io vi intrattengo, vi confondo, affinché annebbiati dal nostro talento la gara abbandoniate muahahahahhaha

#2500rockmore we looooooove you!!!

https://www.facebook.com/groups/558862187586176/

Previously on Writeland:

https://perchelodicekrilli.wordpress.com/2017/08/25/2500rockmore-once-upon-the-time-we-are-heroes/

https://perchelodicekrilli.wordpress.com/2017/09/01/2500rockmore-part-2-writeland/

Il triangolo nooooo, non l’avevo considerato…

L’indirizzo ce l’ho, rintracciarti non è un problema,
ti telefoneró, ti offriró una serata strana,
il pretesto lo sai… quattro dischi e un po’ di whisky… wooooh! Saró grande vedrai, fammi spazio e dopo mi dirai, mmm mmm mmm…

<<Fazios! e tu vorresti incantare l’eletta così? Non ci è riuscito Jamie Lannister e vorresti provarci tu?>>.

<<Senior Tulip, jo puedo todo…soy Latino como Ricky Martin, mi vox, el movimiento sexy, mi bacino>>.

<< Sì, sì certo, dove sono le pannocchie bollite? chiamale! dv diablo son todos? I Perfidian mi spenneranno! se non ci penso io! Sala di controllo mi ricevete, sala di controllo, uffa ma insommaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, ora mi sentiranno>>.

<<Scansione scroto effettuata, accesso autorizzato>>.

<<Cornea, dannazione, cornea non scroto, ma chi ha programmato il sistema qui? Oggi anche il tecnico Rocco Siffred patirà le pene dell’infernoooooo>>.

“Luci off” cazzarola siamo a settembre basta con le ferie…

” Sorpresaaaaaaaaaaaa auguri demoniaci capoooooooooooooo”

epeppepepepepepeppepepepeppepeppepep

<<Fan bagno tutti, tornate ai vostri posti prima che sfoderi le zanne per i 4 regni, branco di imbecilli!>>.

“Dobbiamo trovare una moglie al capo”…

“Dopo la strega?”

“E la Dejoannon ve la siete dimenticata?!”

“Ragazzi la disegnatrice…”

“Tutte fighe le donne del capo”…

“Mi sa che dobbiamo trovarci anche noi delle fidanzate…”

INTANTO ALLA COOP…

<<Daniel, tu ti chiami davvero Daniel, o…>>.

<<Ehi Eletta, con tutte le beghe che abbiamo da fare te pensi a questo?>>.

<<Mi sa, che Claudiette è il tuo vero nome, simpatico come te…>>.

“Ora la meno”…

<<Guarda che ti sento eh…>>.

<<In realtà mi chiamo Steven King, Emberly>>.

<<Preferivo Daniel…>>.

<<Simpatica…>>.

<<Chi erano quelli? e cosa vogliono da me?>>.

<< E’ una lunghissima storia, che affonda le sue radici nella Caverna di Amazon, lì dv i primi uomini inventarono la scrittura, prima dell’avvento degli estranei, I PC>>.

“Questo sogno diventa sempre più strano, lo sapevo che diventare una blogger sarebbe stata una pessima idea, cavolo mi manca Jamie, devo chiamare mamma, Ciaka avrà mangiato? cavolo gli articoli a Isa, uffa oggi dovevo postare il pezzo per Rockmore, però Daniel Daniel, noooo il finale di BOnes, Jamieeeee le sue mani la sua bocca, Daniel Daniel che occhi, che mani…ma quanto ha di piede 44? sarà mica vero che è tutto è in proporzione…?!

EMBERLY TI SENTIAMOOOOOOOOOO

To be continued…

Krilli

Copyright © < Cristina Pace> <2017> tutti i diritti riservati

 

 

 

 

Parliamo delle: “Novelle brevi di Sicilia” di Andrea Giostra

Inizio con un: “wow! mi sono emozionata” le origini gridano e la passione traspare, trabocca!

Quattordici racconti, 14 istantanee della mia terra ricca di pregi e difetti, aspirazioni e delusioni, gioia e rivalsa, routine e voglia di cambiamento.

Lo stile di Mister Giostra è impeccabile, sembra di guardare una bella foto e di sentirsi raccontare lo scatto, la storia nascosta dietro le immagini. Andrea ci fa vivere le parole che racconta, ci fa percepire le emozioni che gli hanno trasmesso gli eventi a cui ha assistito, come se fossimo tutti lì insieme a lui in quel preciso istante. Sembra di viaggiare attraverso profumi, colori, pensieri, paesaggi, emozioni seppur contrastanti fra loro.

La saggezza donata da una donna di un età a suo nipote:” rifletti bene prima di fare qualsiasi cosa […] Goditi la vita più che puoi, scopati tutte le ragazze che ti piacciono picchì sì un bieddu picciuttu e ‘u puoi fari! Gira il mondo e viaggia tanto finché non ti stanchi, e quando sarai stanco di goderti la vita e di viaggiare, trovati una donna ricca e bedda assai, e falla innamorare di farici perdiri la te​sta!

Agosto: come il morto, tutto si ferma tutto soggiace in attesa che la vita ritorni, che il caldo torrido termini e che tutto ricominci in un infinito ciclo…

Il sindaco: ci narra dell’importanza della famiglia, il resto può anche attendere, perché gli eventi vanno e vengono, ma il tempo perso non ritorna…

La bigliettaia: La sensualità conquistata, le sue aspirazioni ed il suo lavorare su se stessa nella speranza di poter essere altrove, dove già si sentiva da tempo. Lei una donna dalle mille risorse chiusa in una routine penalizzante e degradante.

Il senatore: un thriller, no, vita quotidiana,una pagina del giornale di Sicilia, un giorno come un altro, un articolo, l’ennesima disgrazia, come tante cui siamo fin troppo abituati. Un qualcosa che conosciamo ed ignoriamo perché più semplice.

Al telefono: Noi siciliani si sa siamo comunicativi, accade qualcosa e sentiamo il disperato bisogno di condividerla, ma in un mondo ormai dominato dalla tecnologia, quanta voglia di ascoltare è rimasta? tutti sembrano avere fin troppa fretta, ma di fare cosa esattamente?

La doccia: come a volte l’immaginazione sia più “reale”…della realtà.

La conferenza: Il fascino dell’eloquenza e l’eleganza dei modi, come sconvolgere e coinvolgere una folla e percepire una stanza vuota nonostante l’arredamento.

L’onorevole: L’amor…” Lentamente girò lo sguardo dietro di sé e capì che quegli occhi neri e profondi gli avevano appena mosso un fendente violento che aveva aperto dentro il suo petto uno squarcio d’innamoramento che mai più si sa​reb​be ri​mar​gi​na​to.”

Una giornata ordinaria: un lunedì, un casino come un altro un inferno dietro l’altro, neanche il tempo per un caffè che già faccio il diavolo a tre… sembra che abbia raccontato la mia settimana tipo, penso che a volte bisognerebbe fermarsi un attimo e riflettere, perché il tempo scorre e di cose belle ce ne perdiamo assai…

Innamorato: È come se dicessi a me stesso: «Vedi? Hai commesso una bella minchiata! Adesso come farai? È impossibile che tu ottenga quel
​ lo che vuoi, quello che vorresti, quindi rinunciaci. Mettiti il cuore in pace. Non sei cosa.»

Vorrei…ma non posso…e allora un’altra estate arriverà…vorrei ma non posso…

L’eterno conflitto fra amore e ragione, a volte si vince, altre volte si fanno solo minchiate…

Quattordici esperienze, 14 storie per riflettere e ponderare, tutte storie da conoscere e amare.

Buona lettura signori e signore!

Cristina Pace

Per saperne di più:

https://andreagiostrafilm.blogspot.it/2017/09/novelle-brevi-di-sicilia-mia-nonna-vita.html

https://stores.streetlib.com/it/andrea-giostra/novelle-brevi-di-sicilia

https://clodiasbooks.wordpress.com/2017/08/06/intervista-andrea-giostra-autore-di-novelle-brevi-di-sicilia/

 

 

 

 

 

#2500rockmore part 2 “WRITELAND”

“Nel mezzo del cammino di nostra vita mi ritrovai in una selva oscura e la retta via era ormai smarrita” e mentre io faccio rivoltare Dante nella tomba ed i miei avversari tentano di corrompersi vicendevolmente tentando di darci in pasto a qualche balena…

L’ I.D.E.A PROSEGUE IL SUO VIAGGIO…

PREVIOUSLY…ON MY BLOG…

Part 1 –> https://perchelodicekrilli.wordpress.com/2017/08/25/2500rockmore-once-upon-the-time-we-are-heroes/

<< Daniel, un’ eletta narcolettica sarà molto utile, non capisco apre gli occhi ti guarda sorride e torna a ronfare…utile -_-‘>>.

<<Dai Claudiette, è solo presa dalla botta, la profezia non parlava di wonder woman>>.

<<Sì, ma manco di dolce minù…>>.

<< Daniel, che begli occhi che hai…>>.

<< Ora vomito>>.

<<Claudiette, per favore. Emberly mi senti ci sei?>>.

<<Puoi chiamarmi come vuoi…sarò la tua Emberly preferita…>>.

<<Sono spacciato!>>.

Splash sgang boom

OUCH…

<<Ok, ok, non mi sei mai piaciuta cassiera Claudiette e ora anche meno>>.

<<Dovevi proprio sderenarla?>>.

<<Abbiamo poco tempo, potrebbero trovarla, dobbiamo istruirla e proteggerla>>.

<<Non puoi picchiae Emberly, MasterlyMark si incazzerà…>>.

<<Naaaa>>.

<<Ma Emberly come quella di Shannara chronicles? hahhahha>>.

<<No lo spelling è diverso>>.

<<Aspetta , Daniel tu conosci Shannara?>>.

<<Vivo qui, ho Sky sai…>>.

<<Figo, fa molto libro fantasy, appena mi sveglio devo trascrivere questo sogno>>.

Splash boom ahhhhhhhhhhhhhhhh

OUCH…

<< Ok , ok sono sveglia, forse, Daniel mi prenderesti un pacco di piselli surgelati, e  a che ci sei potresti chiudere il pugile in freezer?>>.

<<Vedi Daniel, ha funzionato ora è pronta>>.

<< Pronta un paio di palle, ma ok, come se già non avessi avuto delle giornate di merda, ma perché non mi sveglio?>>.

<< Gioia, non ti svegli perché sei già sveglia, non è un sogno tutto questo è reale!>>.

<<Gioia, tze tze>>.

<<Perché mi odi tanto Claudiette? è perché non ho mai comprato un sacchetto? mi spiace ma le vostre buste qua sn scadenti, metti 3 cose  e va tutto in terra,  certo che mi portavo la shopper>>.

“Tirchia… tze tze”.

<< Che hai detto? guarda che ti ho sentito!>>.

“Claudiette,  Emberly legge nella mente già…sta sviluppando i poteri”

“Era anche ora”

<<Scusate io vi sentooooooo!!!>>.

INTANTO A WRITELAND…

<<Mio immenso Senior Tulip, comandi!>>.

<< Ho sentito un cambiamento nella forza, eppur si muove…l’eletta…>>

<<Senior Tulip no es posible>>.

<<Osi contraddirmi Fazios! quante volte devo ripeterti che la lingua dell’impero è l’italiano! ignorante!>>.

<<Perdoname!>>.

<<Dove sono quelle danna Pannocchie Bollite, dovevano aggiornarmi! dovevano trovare l’eletta o i messaggeri del Masterly Cos come caz se llama…chiamale a rapporto!>>.

“Tutto questo non piacerà ai Perfidian, ci farà uccidere dalla scuoiatrice di pannocchie!”

<<Senior Tulip, come sta>>.

“Merda la streeeeegaaaa, nn ci voleva, la situazione è peggio del previsto”.

<<Mi amor, como estàs>>.

<<Piantala Tulip, non serviranno le tue moine, dopo che mi hai lasciato all’altare, ringrazia di essere ancora vivo…>>.

<<Hai percepito anche tu, una fluttuazione nel campo della forza?>>.

<< NO! magari mi mancavi, ovvio, e non sarebbe mai dovuto accadere! Dovevi evitare la crisi, avevi tutte le capacità ed i mezzi per farlo>>.

Ma dai, ci odiavamo, ci saremmo uccisi è stato un bene capirlo per tempo e lasciarci>>.

 

<<Ma di che diavolo stai parlando?>>.

<<Dovevi trovare l’eletta, I PERFIDIAN erano stati chiari!>>.

<<Ahhh quella crisi ok…>>

<< Hai già convocato Sbrisch and Onofry?>>.

<< Non ancora, aspetto le Pannocchie prima>>.

<<Sbrigati, non abbiamo molto tempo>>.

BACK ALLA COOP

<< Quindi io sarei? io cooooosaaaa? io cheeeee? scusate a stomaco pieno ragiono meglio, poi posso chiamare la mamma la chiamo sempre a pranzo si preoccupa se non mi sente ahhh e il mio gatto avrà fame potete fare bidibobodibibu per farle arrivare i croccantini?>>.

<<Ehi, Mamma a posto, ho fatto amicizia coi ragazzi della Coop, sai sn carini, mangio un boccone con loro, no nn lavoro oggi, yes spesa fatta tranquilla, siiii ti chiamo stas ok…a cena stasera? Mam fa un cazzo di caldo possiamo rimandare? ok ti voglio bene anche io, a dop!>>.

Ok sn tutta vostra quindi dicevamo? abbiamo tempo fino alle 19 poi avrei un’altra chiamata…

OFFHJKRHRHNVJVJFJJ SPLASH SDONG CATACLISM CHE CAZ

Daniel! Daniel! è un attacco…portala via qua ci penso iooooo! Lancio la canzone magica dovrebbe tenerli occupati!

 

Emberly dobbiamo sbrigarci, ci serve aiuto, Daniel chiama i CEnzino’s Angels devono schermarla da Tulip!

To be continued…

LO SAPETE CHE VINCEREMO VERO?

Lol

Copyright © <2017> < Cristina Pace> tutti i diritti riservati.

 

 

 

 

 

Da non perdere! “Omega: l’armata dei ribelli” by Max Peronti

The Krilli’s production presentaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa:

La mia quota blue di autori gongola mentre la mia fantasia viaggia per mondi sconosciuti in cerca di eroi con cui allearsi…

https://www.facebook.com/saperscrivere/ presenta:

Mister Max Peronti, ed il suo romanzo edito da

https://www.facebook.com/Astro.Edizioni/

Insomma non possiamo perdere 😉

Vediamo qualche dettaglio:

Titolo: Omega. L’armata dei ribelli
Autore: Max Peronti
Editore: Astro Edizioni
Data di uscita: 29 maggio 2017
Pagine: 329; prezzo: 2,99 (ebook); 13,90 (cartaceo)
ISBN-10: 8899768668; ISBN-13: 978-8899768669

In pochi anni, il sanguinario imperatore Zorks ha sottomesso con la forza gran parte dei regni liberi di Panteia. Nessuno sembra in grado di fermarlo, finché dall’Alzania emerge un eroe dal volto sfigurato, che accende la fiamma della ribellione. È l’inizio della resistenza. In un mondo di intrighi di corte e tradimenti, un pugno di eroi partirà alla ricerca di alleati, combattendo epiche e cruente battaglie, ma soprattutto imparando a conoscersi nel profondo. Perché non esiste sacrificio, quando è compiuto per il bene più prezioso: la libertà.

20914315_1392628300832527_3306317588418143176_n

ESTRATTO:

FERITI NELL’ORGOGLIO
«Non credevo che alla prima sconfitta i discendenti dei leggendari Ammazza-troll si sarebbero arresi, non siete degni di essere gli eredi di quegli eroi!».
Un attimo dopo una freccia l’aveva mancato di un soffio. Nonostante ciò aveva continuato a parlare come se non fosse accaduto nulla.
«Sapete usare archi e spade, no? E allora usatele contro Zorks!
Non contro chi vuole liberare l’Alzania».
Una seconda freccia sibilò in aria. Con un movimento dalla velocità innaturale aveva scartato di lato quel tanto che bastava per evitarla. Il silenzio era caduto sulla valle.
«Fermi! Non colpitelo! Tu, piuttosto… come accidenti hai fatto?».
«Il mio nome è Omega e libererò l’Alzania. Unitevi a me».
«Ne potremmo parlare. Ho un conto in sospeso con Zorks…».
(Max Peronti, “Omega. L’armata dei ribelli”).

L’AUTORE
Max Peronti, appassionato di storia militare antica e medioevale, si è laureato in Scienze strategiche nel 2002. Zaino in spalla, ha solcato i deserti dell’Iraq e dell’Afghanistan, le savane africane e le antiche terre dei celti. Chitarra e musica rock sono le sue compagne di viaggio, un dado a venti facce la sua bussola.

https://www.facebook.com/pg/MaxPerontiOmega/posts/?ref=page_internal

Io Lo sto già leggendo e voi?

LOl!

Krilli