Musica&Parole Miss Marika Vangone

Buongiorno Readers, quanto ci piacciono i venerdì???

Nuovi venerdì nuovo autore targato Dark Zone!!!

darkcover

https://www.facebook.com/groups/1395196024143814/1578322335831181/

Oggi con me Miss Marika Vangone, ironica, divertente, empatica ci propone la sua playlist insieme ai brani tratti dal suo romanzo 😉

heimar

Queste sono le terre che visiteremo durante questo viaggio, che durerà quanto vorrete e potrà finire quando voi deciderete di non ascoltare più la mia voce e di tornare alla vostra realtà.

Ora chiudete gli occhi, non per davvero sia chiaro, è solo un modo per chiedervi di rilassarvi. Immaginate di alzarvi, di camminare verso una porta chiusa che ha il color delle querce di Dnal. Camminate lentamente, sentite ad ogni passo la realtà che si allontana, il corpo che si fa più leggero … Lasciate tutti i rumori alle spalle e dimenticate tutti i problemi. Ci siete solo voi e una porta da aprire proprio davanti ai vostri occhi. Siete arrivati, respirate profondamente e allungate la mano davanti a voi. Sentite il pomello freddo a contatto con la vostra pelle … aprite la porta, chiudete gli occhi e gettatevi nell’infinito.

Benvenuti ad Heimar.

 
A me piaceva questa…

La vallata dei Monti Eterni riverberava del dolce suono dell’acqua che scorre. Era il periodo più caldo dell’anno, quando anche la neve degli immensi ghiacciai si scioglieva lentamente ridando vita ai poderosi fiumi di Freyl che scorrevano senza sosta fino al mare dell’Est. L’aria era tersa, gli uccelli cantavano, e tutto sembrava assopito in un calmo pomeriggio … All’improvviso però, un urlo soffocato squarciò l’aria, e un rumore furtivo, come di una fuga veloce, echeggiò tra le fronde. Una ragazza, nella tenera età dell’adolescenza, correva a piedi scalzi lungo sentieri a lei sconosciuti. I lunghi capelli azzurri ondeggiavano scompigliati, e l’abito, un tempo sfarzoso, si adornava ora di foglie secche e rametti. Una gemma, pallida come la neve, era incastonata nella tiara d’argento posta sulla testa della giovane e mandava, di tanto in tanto, riflessi luminosi. Dietro di lei dei forti rumori di passi pesanti la inseguivano, accompagnati dai latrati di bestie feroci. La ragazza non si perse d’animo e continuò a correre, sopportando il dolore dei piedi feriti e delle braccia segnate dai rovi.

E se fosse…

Il Bardo si interruppe di nuovo, e la bimba gli fece il broncio.

-Hey!- gli disse, imitando con un tono comico la voce squillante dell’uomo- Che capitolo?

Che vecchia? Che succede??? – disse puntellando con una matita l’uomo.

La risposta del Bardo fu fingere una smorfia di dolore e riprenderla in braccio, cercando di calmarla. -Adesso dobbiamo andare avanti, perché da qui in poi nessuno sa ancora cosa accadrà ,e solo  se risalirete con me il fiume di parole che questo libro contiene potremmo scoprire cosa ha in serbo il futuro o forse il passato, per Helien, Turelyo e Zyren…

Restando in tema…
Lo so lo so non dovevoooo hihihihih

Beh Heimar mi intriga…

Messo in wish list…

http://www.amazon.it/Terre-Heimar-genesi-mutamento-Heimars-ebook/dp/B015254C8I

LOl

Krilli

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...